Guido Pensato

Guido Pensato

Già direttore della Biblioteca provinciale di Foggia, componente il Direttivo nazionale dell’Associazione Italiana Biblioteche e del Consiglio nazionale dei beni culturali, continua a coltivare interessi collegati al settore, coniugandoli, in particolare, con quelli per le storie, le abitudini e le pratiche alimentari e per l’arte contemporanea.

È responsabile, con Gaetano Cristino e per conto della Fondazione Banca del Monte, del “Fondo Alfredo Bortoluzzi”, nell’ambito del quale cura le mostre e la collana dei “Quaderni”.
Ha curato e pubblicato, tra l’altro: Il  Cabreo di San Leonardo di Siponto (2000); La città apparente. La cultura a Foggia tra Ottocento e Novecento (2000) (con Saverio Russo); Il Tavoliere imbandito. La cucina della provincia di Foggia tra Gargano e Appennino Dauno (2002); Le carte in tavola. Alimentazione e cucina in Capitanata. Materiali (2005), con Saverio Russo, Nascita di un artista. Beuys a Foggia e sul Gargano (2007) con   Stefan Nienhaus.